Introduzione

Milano, capitale della moda, del lusso, degli affari e della nebbia, mostra sempre con timidezza, il suo patrimonio artistico, storico e culturale, ma per il visitatore attento questa città sa essere ospitale ed accogliente pur senza grandeur e ostentazione.
Milano è una città tutta da scoprire, per conoscere i suoi tesori ci vorrebbero giorni e giorni.
I turisti in visita nel capoluogo lombardo sono catturati dalla poesia di certi scorci, palazzine e vetrate di stile liberty, piccole perle architettoniche disseminate un po' dappertutto.


venerdì 21 dicembre 2007

Stadio Meazza-San Siro















Il simbolo dello sport per eccellenza della città di Milano
è lo stadio Meazza, considerato un tempio del calcio e teatro di partite
senza tempo.
Luogo dal grandioso passato e dello splendido presente,
uno dei fulcri più prestigiosi del calcio che conta, è la "casa"
delle due squadre della città, il Milan e l’Inter che, grazie al loro blasone,
fanno apparire e risultare Milano, e, di conseguenza l’Italia,
come una delle più importanti patrie del calcio.
Lo stadio Meazza costituito da un doppio invaso di gradinate,
servito da rampe di accesso sovrapposte che lo avvolgono
completamente e gli danno un carattere inequivocabile,
è considerato un luogo di culto, sia per i tifosi sia per i giocatori.
Il Meazza con i suoi 84.309 posti è lo stadio italiano più grande,
il terzo d’Europa e il decimo al mondo.
Inaugurato ufficialmente il 19 settembre 1926,
apparteneva solo alla società del Milan, prima di essere ceduto e
gestito dal Comune della città,che tuttora lo utilizza anche
per concerti e manifestazioni.

domenica 9 dicembre 2007

Parco Formentano (Largo Marinai d'Italia)


















Il Parco Formentano, noto più genericamente come
Largo Marinai d'Italia, compreso in un quadrato
fra corso XXII Marzo, via Cadore, via Anfossi e largo Marinai d'Italia,
è sorto nel 1969 sull'area dell'ex verziere,
il vecchio mercato ortofrutticolo della città; in precedenza
fortino del generale austriaco Radetzki.
Il progetto iniziale dell'architetto Caccia Dominioni che prevedeva
colline e fontane è stato fortemente ridimensionato.
Tuttavia all'interno del grande parco, più di 72.000 metri quadrati
di superficie, si trovano numerosi ippocastani, betulle,
olmi, aceri e sofore, due aree gioco per i bambini -
una per i più piccini e una per i più grandi -
una vasca e un monumento ai Marinai d'Italia dello scultore
Francesco Somaini e una palazzina Liberty,
ultimo ricordo del vecchio mercato,
tra l'altro recentemente riaperta al pubblico per concerti di musica classica.
Nel 1987 il parco è stato intitolato "Vittorio Formentano"
in onore del fondatore dell'Avis (Associazione Nazionale Donatori Sangue).

Volete scrivere un'articolo?

Ho appena istituito un wiki http://milanocittadarte.wetpaint.com/ per darvi la possiblità di collaborare e grazie al vostro aiuto di migliorare il blog.

Da oggi Milano città d'arte è anche su facebook!

Iscriviti anche tu al gruppo e lascia i tuoi commenti!
http://www.facebook.com/group.php?gid=40447089534